Il Viarino:

la Produzione

La Produzione

L’attività di molitura per conto terzi si svolge tra la seconda metà di ottobre e la metà di dicembre.

L’anticipazione della stagione di raccolta, che un tempo proseguiva fino alla fine dell’inverno, favorisce la qualità del prodotto a discapito della quantità.

Il conferimento delle olive avviene nei bins, contenitori agricoli da 400 kg che agevolano trasporto e pesatura.

Segue la defogliazione e l’accurato lavaggio prima della molitura e gramolatura, fase questa che consente la fuoriuscita e formazione del mosto d’olio dalle cellule della polpa delle drupe e dal seme interno al nocciolo; infine la centrifugazione per la separazione dell’acqua dall’olio.

Durante tutto il processo la temperatura è mantenuta prossima ma non superiore a 27°C. La conservazione in attesa del confezionamento avviene in contenitori inox a temperatura stabile di 18 °C.

Restano quali prodotti residuali la sansa di polpa semisecca, l’acqua reflua e il nocciolino, eccellente combustibile naturale.

Territorio e Storia

Leggende e Attualità

Lavoro e Impegno

Contattaci

Obbligatorio

9 + 1 =

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: